Categorie: Dal Mercato Food Beverage Blockchain

Non si direbbe, eppure le frodi nel food&beverage, soprattutto lungo la supply chain, sono un fenomeno sempre più frequente.

Cosa si intende con frode alimentare? Il Dr. John Spink - che gestisce l'iniziativa sulle frodi alla Michigan State University - nella rivista "Journal of Food Science" la definisce così:

"Termine collettivo utilizzato per indicare la sostituzione deliberata e intenzionale, l'aggiunta, la manomissione o la falsa rappresentazione di prodotti alimentari, ingredienti alimentari o imballaggio degli alimenti; oppure dichiarazioni false o fuorvianti su un prodotto, a scopo di lucro economico."

Questo problema è ben distinto dalla sicurezza alimentare: quest'ultima deriva da negligenza, a differenza della prima che invece è - come già detto - intenzionale. Per questo la minaccia risulta essere economica e non per la salute pubblica. 

Come poter ovviare al problema?

La Blockchain può essere la chiave. Per saperne di più, leggi l'articolo integrale qui.

 

New Call-to-action