Categorie: Industry 4.0 Automotive

Nell’Industria Automotive, il reparto carrozzeria è messo particolarmente sottopressione: se la globalizzazione tende a uniformare il mercato dell’offerta e le abitudini di consumo su scala mondiale, in antitesi emerge sempre più chiaramente la richiesta di customizzazione dei prodotti da parte dei clienti finali. Per una casa automobilistica, il trend della personalizzazione spinta si traduce nella necessità di realizzare un elevato numero di versioni e varianti per i veicoli a catalogo, sfruttando al massimo le linee produttive esistenti così da evitare onerose modifiche strutturali di macchine e processi. In sostanza, si tratta di mettere in produzione piccoli lotti per una gamma di vetture sempre più estesa, tenendo presente che ogni cambio di modello mette a dura prova la flessibilità dell’impianto.

Ma le sfide non sono finite: nonostante questi elementi di disruption che generano una complessità difficile da gestire, il reparto carrozzeria deve comunque aderire ai principi “Lean e Green” della moderna industria manifatturiera; qualunque attore che intende mantenersi competitivo sullo scacchiere dell’economia globale, deve necessariamente abbracciare un modello di produzione “snella”, capace di garantire l’efficacia dei processi ed elevati livelli di e performance, insieme a una riduzione dei consumi energetici e al totale rispetto delle normative in materia di risorse ambientali.

Automazione per vincere la sfida

L’automazione e lo Smart Manufacturing, ovvero il nuovo paradigma della fabbrica efficiente e iperconnessa, offrono la chiave di volta per uscire dall’impasse, a patto di rivolgersi a specialisti competenti in grado di supportare l’azienda automotive non soltanto con la fornitura di componenti e macchinari ma anche con una consulenza ad hoc sulla scelta delle soluzioni ideali e sul ridisegno dei processi produttivi nel loro complesso. Attiva nel comparto dell’automazione industriale da oltre 85 anni, SEW-EURODRIVE con più di 17.000 addetti, molti dei quali specialisti distribuiti in più di 50 paesi nel mondo, vanta quindi un’esperienza consolidata su un ampio spettro di casistiche internazionali e un know-how esteso su tutti i processi legati alla produzione del settore automobilistico.

Focalizzandoci sul reparto carrozzeria, come già anticipato, i punti di attenzione principali diventano necessariamente:

  • la possibilità di riconfigurare e riparametrizzare le linee manifatturiere apportando le minime variazioni strutturali;
  • un’elevata sicurezza e affidabilità dei macchinari così da evitare fermi involontari e aumentare la velocità di produzione;
  • la comunicazione in tempo reale attraverso sensori e sistemi Internet of Things per un monitoraggio capillare sulle condizioni di salute dei componenti, sullo stato di avanzamento di ogni fase di lavorazione e sulle performance dei processi.

SEW-EURODRIVE è in grado di agire su più fronti per il raggiungimento degli obiettivi sopraccitati: da un lato, aiuta le aziende automotive a ridurre la complessità del reparto carrozzeria offrendo un’ampia gamma di azionamenti e soluzioni di automazione integrate capaci di garantire un elevato livello di flessibilità e disponibilità degli impianti; dall’altro lato, permette di aumentare l’affidabilità delle linee e dei processi produttivi sia attraverso soluzioni di sicurezza sia grazie all’esperienza di lungo corso nel settore.

In particolare, le soluzioni dedicate al reparto carrozzeria sono afferenti alle tecniche di movimentazione stazionaria e mobile, ma includono anche servizi consulenziali per il miglioramento dell’efficienza o l’assistenza per la messa in servizio e la manutenzione.

Tecniche di movimentazione stazionaria

Nel primo caso, la tecnica di movimentazione viene impiegata in modo molto flessibile per supportare la produzione e l’assemblaggio di modelli di autovettura differenti da un unico sito. La flessibilità di un impianto si ottiene grazie all’adozione di tecnologie modulari, che permettono di programmare una nuova produzione attraverso la riparamettrizzazione degli asset, senza la necessità di apportare modifiche sostanziali ai macchinari. Un’ulteriore strategia ai fini di ridurre la complessità del reparto carrozzeria, aumentandone contemporaneamente l’efficienza, è il ricorso a soluzioni preimpostate, che limitano il numero di variabili nella progettazione e riconfigurazione dell’impianto. Nel caso specifico, SEW-EURODRIVE propone, sotto l’etichetta Maxolution, alcuni pacchetti modulari prevalidati che vanno a minimizzare la complessità infrastrutturale e aumentare l’efficienza energetica, con il vantaggio di semplificare e accelerare anche le procedure di installazione.

Ad esempio le soluzioni MAXOLution puntano a garantire il flusso efficiente del materiale all’interno dell’impianto, assicurando la perfetta integrazione della tecnica di azionamento nel workflow manifatturiero: le operazioni vengono quindi ottimizzate e rese più efficienti grazie alla possibilità di associare le singole componenti con le funzioni specifiche del processo.

Tecniche di movimentazione mobile

Sul fronte della movimentazione mobile, invece, SEW-EURODRIVE propone sia la fornitura di soluzioni (azionamenti, tecnologie di automazione, dispositivi di sicurezza) sia la consulenza di design per migliorare l’efficienza energetica dell’impianto. Sono compresi nel portafoglio d’offerta:

  • carrelli automotori con controllo a semionde, che permette di gestire la velocità di marcia per le diverse operazioni da remoto e attraverso il software intuitivo Movivision;
  • i pacchetti trasloelevatori per efficientare il trasporto di piccoli oggetti o pallet nei magazzini;
  • gli Automated Guided Vehicles, che ottimizzano i percorsi di movimentazione grazie ai sistemi intelligenti e alla comunicazione tramite Wlan, con alimentazione no-cavo a batteria, a induzione o super capacitivo ma anche in modalità ibrida grazie alla soluzione Movitrans , soluzioni queste per altro esenti da usura.

Consulenza energetica e assistenza

Con l’arrivo di pacchetti dedicati alla ottimizzazione del consumo energetico “Energy Management System”, la multinazionale tedesca offre un’ulteriore opportunità ai clienti automotive per ridurre la complessità del reparto carrozzeria e dell’impianto manifatturiero in generale: si tratta di applicativi dedicati al monitoraggio di un predefinito ciclo produttivo e alla conseguente ri-parametrizzazione delle più rampe di esercizio, con annessa gestione delle scorte energetiche accumulate, sino alla realizzazione di più analisi sui livelli attuali sia di efficienza energetica che di una proposta per l’ottimizzazione dei macchinari e dei processi, garantendo infine il monitoraggio dei risultati raggiunti.

New call-to-action