Categorie: Post&Parcel

Il settore Courier, Express and Parcel è destinato a crescere a gran velocità e le nuove soluzioni tecnologiche disponibili sul mercato contribuiranno in larga misura a sostenerne lo sviluppo.

Il numero delle spedizioni di pacchi e merci, infatti, aumenta a ritmi vertiginosi in tutto il mondo, con la progressiva crescita a due o tre cifre dell’e-commerce. A rivelarlo è il Politecnico di Milano (Osservatorio eCommerce B2C del Politecnico di Milano) Le occasioni di vendite straordinarie, come il Black Friday o il Cyber Monday, poi, si traducono in difficili periodi di picco per i player del settore CEP (Courier Express and Parcel), i cui impianti di smistamento e trasporto devono sostenere una produttività più che raddoppiata.

In questo contesto di generale aumento del giro d’affari, gli operatori di settore necessitano di:

  • ottimizzare gli impianti esistenti (Brown Field)
  • ampliarli
  • installarne di nuovi

Se per i Brown Field si può pensare di intervenire solo su alcune parti dell’impianto, ottimizzando e standardizzando il possibile, la progettazione di un Green Field (quindi di un impianto da zero) permette di utilizzare tutte le tecnologie all’avanguardia pensate per rispondere alle esigenze del settore.

 

Le tre direttrici della progettazione di impianti di smistamento e trasporto

Dalla decentralizzazione degli azionamenti ai Right data, dall'Internet of Things alla manutenzione predittiva, ogni soluzione connessa ed efficiente può essere inserita nell’impianto di nuova progettazione, semplicemente facendo collaborare i costruttori di macchine e impianti con specialisti dell’automazione.

Ne può risultare un sistema avanzatissimo, che per il settore CEP vuol dire entrare in una nuova era dello smistamento delle merci.

Le applicazioni per il trasporto più moderne, in particolare, sono sviluppate secondo tre direttrici:

  • utilizzo di sistemi di azionamento con motori sincroni a magneti permanenti
  • raccolta dati dal campo e loro utilizzo
  • efficienza energetica

 

I vantaggi dell’utilizzo di sistemi di azionamento con motori sincroni a magneti permanenti

In caso di Green Field, in fase di progettazione, si possono considerare sistemi innovativi che, per loro stessa natura, consentono di coprire una gamma più ampia di applicazioni. Parliamo, per esempio, della tecnologia del motore sincrono a magneti permanenti.
I vantaggi sono tre:

  1. L’utilizzo di un motore sincrono a magneti permanenti permette di ottenere un ampio range di velocità a coppia costante, riducendo il numero di rapporti di riduzione da utilizzare. I motoriduttori sincroni sono, quindi, più flessibili rispetto agli asincroni e consentono di ridurre il numero di varianti all’interno dell’impianto, con un impatto enorme sui costi di magazzino
  2. Il secondo vantaggio è la curva di coppia. Un’applicazione di trasporto tipicamente richiede una sovracoppia iniziale per vincere gli attriti all’accensione dell’impianto. Per garantire la coppia di spunto, un motore asincrono deve necessariamente essere sovradimensionato. Un motore sincrono opportunamente progettato, invece, è in grado di erogare una maggiore sovracoppia iniziale per poi stabilizzarsi sul valore nominale di coppia richiesto dall’applicazione. Più sinteticamente, possiamo dire che con un motore sincrono non è necessario sovradimensionare il motoriduttore. Ne guadagnano l’efficienza energetica e la potenza installata totali.
  3. Il terzo vantaggio è la maggiore dinamica di un motore sincrono, quindi la possibilità di gestire accelerazioni e decelerazioni in modo più efficace.

Il risultato dell’adozione di motoriduttori sincroni a magneti permanenti è la possibilità di gestire impianti che montano centinaia di motori asincroni con meno di una decina di varianti.

 

Manutenzione predittiva contro i fermi impianto

Tra i tanti componenti presenti sul mercato, i progettisti di un nuovo impianto per il settore CEP hanno la possibilità di scegliere unità di azionamento meccatronico che, oltre a garantire la massima efficienza energetica grazie all’elettronica integrata e alla conformità alla classe energetica IE5 del motore, integrano sensori a bordo motore per avere una trasmissione costante di dati diagnostici. Queste soluzioni appartengono al campo dell’IoT, anzi, ne rappresentano l’ultima frontiera e di fatto consentono di prevenire guasti e fermate attraverso l’utilizzo delle informazioni raccolte sul campo. Le possibilità date dall’analisi dei Right Data e dalla manutenzione predittiva sono molto vantaggiose per gli impianti di smistamento e trasporto, aiutano a gestire lo stato dell’impianto e dei suoi componenti attraverso il Condition Monitoring, evitando fermi macchina e rallentamenti produttivi.

Motoriduttori sincroni a magneti permanenti, con azionamento integrato e che montano sensori a bordo motore sono già disponibili sul mercato e costituiscono un concreto vantaggio competitivo per il settore Courier, Express and Parcel, con un risultato tangibile in termini di incremento dell’efficienza operativa, ma anche dell’efficienza energetica totale dell’impianto.

 

Efficienza energetica al massimo livello con sistemi in classe IE5

L’efficienza energetica dell’impianto è un concetto importante, non solo perché i consumi di elettricità si traducono in costi per il player, ma anche perché le direttive europee impongono obiettivi stringenti (miglioramento dell’efficienza energetica di almeno il 32,5% entro il 2030).

Non meno importante per il costruttore di macchine e impianti, allora, è la possibilità di inserire motoriduttori ottimizzati per le normative vigenti.

Oltre la metà dei consumi di elettricità nelle industrie può essere imputata ai motori elettrici e ai sistemi di azionamento. Oggi, la soluzione può essere data dall’adozione di sistemi compatti in classe di efficienza energetica del motore IE5, secondo IEC TS 60034-30-2, che consentono di ottenere un risparmio energetico fino al 50%. La soluzione ideale per portare le industrie del CEP a nuovi livelli di efficienza, grazie alle alte prestazioni, alla flessibilità applicativa, alla rapidità di messa in servizio e al grado elevato di affidabilità.

New call-to-action