Categorie: Automotive

Sulla spinta delle tecnologie IIoT (Industrial Internet of Things), i modelli innovativi dello Smart Manufacturing stanno rivoluzionando l’assetto delle fabbriche e i processi produttivi in tutti i settori, Automotive incluso.

 

Le tendenze del settore automobilistico

Il fenomeno della personalizzazione spinta (il cosiddetto trend MySpecial) sta particolarmente condizionando il comparto delle automobili, insieme alle tendenze green per la riduzione dell’impatto ambientale e al trend della connettività con il proliferare di nuovi servizi digitali a bordo degli autoveicoli.

La customizzazione delle vetture non riguarda tanto la componente del motore, che segue sostanzialmente i principali trend tecnologici del momento (ad esempio, gli ultimi modelli ibridi o elettrici), ma soprattutto la varietà delle opzioni per la carrozzeria, gli interni, la plancia, i sistemi di infotainment e i servizi di mobilità.

La case automobilistiche oggi puntano a fornire maggiori varianti di configurazione sul singolo modello, perché il cliente possa costruire la propria macchina davvero su misura, app incluse affinché le persone possano godersi il viaggio ancor prima di essere a bordo.

 

Le nuove esigenze degli stabilimenti automotive

Per supportare i nuovi trend del settore e in particolare la personalizzazione, gli stabilimenti devono essere riorganizzati nei processi e riprogettati nelle infrastrutture.

La tendenza è realizzare meno catene di montaggio (tradizionalmente il veicolo si muove su binari fissi, mentre gli operatori intervengono lungo la linea per lavorare o assemblare le componenti), ricorrendo maggiormente alle soluzioni modulari.

Ad esempio, le scocche vengono movimentate non più attraverso percorsi predefiniti, ma che possono variare a seconda del veicolo e delle esigenze di assemblaggio o finitura, passando per stazioni differenti a seconda delle necessità. In questo modo, una carrozzeria da verniciare con una certa tipologia di colore che richiede particolari trattamenti chimici a monte, passerà dalle stazioni necessarie, che verranno invece evitate dalle altre scocche.

 

AGV in sostituzione delle soluzioni skillet

Sotto il profilo tecnologico, si tratta sostanzialmente di adottare gli Automated Guided Vehicles (AGV) in sostituzione delle soluzioni skillet.

L’inconveniente principale dei percorsi di trasporto flessibili è rappresentato dal tempo ciclo: movimentando le componenti su binari fissi è possibile calcolare con esattezza le tempistiche di produzione e il numero delle automobili fabbricate in un dato intervallo, mentre gli AGV rendono il calcolo più approssimativo. Infatti, il movimento dei veicoli a guida autonoma può essere intralciato da una pluralità di fattori: ad esempio, dal passaggio imprevisto di un operatore che ostruisce il percorso.

In definitiva, il trend è adottare dove possibile le soluzioni modulari, che permettano interscambi veloci, percorsi flessibili e un numero di stazioni variabile. Le soluzioni skillet invece rimangono indispensabili per le produzioni in grandi volumi, che richiedono tempi ciclo ottimizzati.

 

SEW-EURODRIVE per l’industria delle automobili

SEW-EURODRIVE risponde alle nuove esigenze del settore Automotive con una serie di tecnologie di automazione e Internet Of Things, a partire dalla famiglia MOVI-C®. Questo sistema di automazione modulare ha il vantaggio di offrire un’unica soluzione end-to-end: software di pianificazione, messa in servizio, funzionamento e diagnostica; dispositivi elettronici di controllo e monitoraggio; azionamenti meccatronici e motoriduttori. Tra le principali caratteristiche della soluzione MOVI-C®, vanno incluse la flessibilità e la connettività, che permette di controllare da remoto lo stato di salute ed esercizio di tutti i componenti.

Inoltre, SEW-EURODRIVE costruisce soluzioni di movimentazione ad hoc, gli AGV detti anche MAS - Mobile Assistance System, nonché tutte le componenti accessorie, come i vari sistemi di navigazione e di alimentazione.

In particolare a proposito di carica elettrica, merita una menzione il sistema di alimentazione contactless, pulito e silenzioso MOVITRANS® per veicoli a guida autonoma, che funziona attraverso il principio dell’induttività. Il trasferimento di energia avviene senza contatto tramite un traferro, cosicché l'accoppiamento elettromagnetico risulta completamente esente da manutenzione e usura.

 

I right data: l’ultima frontiera della fabbrica 4.0

Tra le altre tecnologie di punta per il settore Automotive e in generale per quello manifatturiero, SEW-EURODRIVE sposa il nuovo trend dell’edge computing, spostando la potenza computazionale quanto più vicina alla fonte dati, all’interno dei sensori IoT o dei PC a bordo macchina.

In questo modo, i dati che verranno trasferiti ai sistemi analitici attraverso il cloud saranno già stati pre-elaborati e selezionati. Si tratta quindi di trasmettere soltanto le informazioni pertinenti (i right data in opposizione ai big data) rendendo più fluido, veloce ed economico l’intero sistema di data management (avere meno dati significa diminuire i server e i sistemi di storage necessari alla loro organizzazione ed elaborazione, con minore ingombro e consumo energetico).

Da questo punto di vista molto utile si rivela, infatti, il Data Collector del DriveRadar® l’applicazione a bordo dei sistemi a guida autonoma equipaggiati con MOVI-C® come dei macchinari con a bordo gli inverter MOVIDRIVE, che permette la gestione dei dati raccolti dal campo direttamente sulla macchina (le informazioni vengono conservate in locale, smistate, impacchettate e inviate a sistemi esterni secondo le disposizioni del cliente).

L’offerta di SEW-EURODRIVE va a coprire tutte le attuali esigenze dell’Automotive, dettate in particolare dal fenomeno della personalizzazione, con soluzioni sempre più flessibili e intelligenti.

New call-to-action